Follow us:
.
SAAB 91D OE-KTP

BACK Description:

Prodotto nel 1965 dalla Svenska Aeroplan AB ( Aktie Bolaget ), conosciuta come SAAB, in un lotto di 24 Saab Safir 91D per la Österreichische Luftstreitkräfte (Austrian Airforce) è il più giovane delle 24 macchine in servizio presso la Scuola di volo di Zeltweg dal 1965 fino al 1993 come 3F-SX.
Venduto in un lotto civile è divenuto OE-KTP, per alcuni anni parte di una piccola formazione di 4 velivoli (Team 2000) che si esibiva principalmente in Austria. Rimasto a Wiener Neustadt in mano ad un collaudatore di volo della Diamond fino al 2016, anno di trasferimento in Italia.

 

  • History
  • Specs
  • History

    Il Saab 91 Safir (Zaffiro in lingua svedese) è un aereo da addestramento, costruito dalla svedese Saab, a partire dalla seconda metà degli anni quaranta. Monoplano e monomotore, venne costruito su licenza anche dall'olandese De Schelde.

    Il progetto del Saab 91 risale agli ultimi periodi della seconda guerra mondiale: si trattava di un aereo da addestramento, realizzato dalla casa costruttrice senza una specifica richiesta, il cui prototipo venne portato in volo per la prima volta sul finire del 1945. Si tratta di un velivolo con struttura interamente metallica ed ala a sbalzo; il carrello d'atterraggio è di tipo triciclo anteriore, retrattile. Il progetto venne realizzato da Anders J. Andersson, che aveva collaborato alla progettazione del Bücker Bü 181 Bestmann ed i due aerei impiegarono diverse soluzioni comuni.

    Il primo esemplare era dotato di motore de Havilland Gipsy Major 1C, in grado di sviluppare una potenza di 130 hp; l'ala era a sbalzo e la cabina di pilotaggio poteva ospitare 3 persone (compreso l'istruttore).

    Dopo i primi positivi collaudi, venne decisa la produzione in serie del Safir e si stabilì di dotare il velivolo del più potente de Havilland Gipsy Major 10, indicandolo come Saab 91A.


    Nel 1949 venne realizzata una seconda versione, in questo caso motorizzata con un AVCO Lycoming O-435-A (motore a 6 cilindri contrapposti che erogava una potenza di 195 Cv): questa versione venne adottata dalla Svenska Flygvapnet che destinò gli esemplari acquistati a compiti di addestramento basico. In questo caso l'aereo, identificato come Saab 91B dal costruttore, acquisì la designazione di Sk50 attribuita dall'Aviazione Svedese (da Skolflygplan, formatore in lingua svedese).

    Nel corso del 1953 vide la luce una terza versione (Saab 91C), caratterizzata dalla cabina quadriposto. L'ultima versione (Saab 91D) venne realizzata nell'intento di alleggerire il velivolo ed era dotata di impiantistica modernizzata; era inoltre equipaggiata con motore AVCO Lycoming O-360 (a 4 cilindri contrapposti) della potenza di 180 hp.

    Il Saab 91 Safir venne realizzato complessivamente in 323 esemplari e venne impiegato (in ruoli sia militari che civili) in una ventina di paesi.

    Nel corso degli anni il prototipo del Safir venne impiegato per collaudare (su scala ridotta) le ali che sarebbero state successivamente impiegate sul Saab 29 Tunnan e sul Saab 32 Lansen.

    Specs

    Wing Span      10.6 m
    Lenght             8.03 m
    Wing Area      13.6 mq
    Height              2.2 m
    Empty Weight  880 Kg
    Engine  Lycoming 0-360 A1A 180 HP
    MTOW            1205 Kg
    Vne                   185 KTS
    Cruise 75%       130 KTS
    Rate of climb     900 fpm
    Load Factor       +6 / -3 Gs (2 pilots)


News / Events

NEWS EVENTS
Info

CONTACT
Copyright
All rights reserved.
Powereb by aeronauticsmedia.com
Follow us: