Follow us:
.
SCHLEICHER KA-6CR D-5060

BACK Description:

Il D-5060, prodotto da Alexander Schleicher, è un Ka 6 CR immatricolato il 16 Novembre 1961ed è il n° 966. 
Originale in tutte le sue parti, è stato sottoposto ad overhaul generale nel 2002. Non si hanno notizie riguardo alla sua livrea, ma è probabile che nell’occasione che sia stato reinterpretata nei colori, mantenendone il taglio che ricalca la tendenza dell’epoca . 
Il tettuccio originale garantisce una buona visibilità verso l’esterno pur non essendo la versione a maggior superficie trasparente. Esistono infatti due tipi di tettucci chiusi, uno dei quali con telaio ridotto nella parte bassa a favore del trasparente; un ulteriore parabrezza aperto è previsto per i Ka6, ma non in dotazione del D-5060.
In coda porta il suo numero di gara L4 e recentemente è stato aggiunto Woodstock, l’inseparabile amico di Snoopy (che orna la coda dello YAK 52 dello stesso proprietario).

  • History
  • Specs
  • History

    Questo piccolo ed elegante aliante monoposto nasce dalla matita di Rudolf Kaiser, progettista di aerei autodidatta (era infatti laureato in ingegneria civile), verso la metà degli anni 50. 
    Indubbiamente tutti i suoi alianti lignei appartengono oramai all’immaginario collettivo per diffusione ed eleganza di linee nonché per le prestazioni fino all’avvento delle attuali fibre di vetro. 
    La produzione di Kaiser inizia con un prototipo Ka1 realizzato per se allo scopo di ottenere l’insegna C d’argento ossia permanenza in volo per almeno 5 ore consecutive calcolate dall’orario dello sgancio in quota, effettuazione di un trasferimento di almeno 50 km e guadagno quota dal punto di sgancio di almeno 1000 metri (lo sgancio deve essere effettuato ad una quota massima di 500 metri sul punto di partenza). Il Ka-1 aveva una fusoliera di compensato, ali intelate rivestite in tela e una coda a V. Grazie al successo ottenuto, Erwin Koehler pensò di metterlo in produzione in kit e per lo scopo modificò il progetto trasformando la fusoliera da lignea in struttura a traliccio d’acciaio ottenendone il Ka-3 che volò nel 1953.  La scelta della fusoliera in tubi d’acciaio sarà poi ripresa per altri monoposto quali il Ka8, ed alcuni addestratori biposto quali il Ka 7 ed il ASK 13, entrambi sviluppati dal Ka2 ancora interamente ligneo (uno dei quali in uso a Montecchio S.Apollonia – Arezzo).
    Il Ka6 arriva nel momento in cui comincia a diffondersi il volo a vela e iniziano ad organizzarsi le prime gare internazionali. In questo periodo vengono dettati dalla FAI i requisiti che porteranno allo sviluppo della classe standard in sostituzione del monotipo fino allora utilizzato. Prodotto da Alexander Schleicher al suo esordio ottiene l’importante primo premio di design da parte dell’organizzazione internazionale OSTIV (Organisation Scientifique et Technique Internationale du Vol à Voile) e ai Campionati del Mondo in Lezno, Polonia un KA6-BR pilotato da Heinz Huth nel 1958 vince il terzo premio. 
    Successivamente, l’aliante diviene popolare presso i piloti ed i club grazie al suo design semplice, per le gradevoli caratteristiche di maneggevolezza e discrete prestazioni per impegnativi voli di distanza. 
    Il disegno di base è stato perfezionato nella più numerosa variante, la KA6-CR. Nel 1963 Otto Schäuble e Karl Betzler volando due KA6-CR battono il record mondiale di distanza in volo da Stoccarda in Germania a San Nazare, sulla costa atlantica francese, per un totale di 876 km. Successivamente, il KA6 ha stabilito una serie di record in voli di distanza in varie parti del mondo e altri record di velocità nel 1960. Il progetto del KA6 ha raggiunto la massima evoluzione nella versione finale, il Ka6E che prevede una nuova sezione del profilo alare, un musetto ed un canopy più affusolati rispetto al CR ed un piano di coda tutto mobile che ne hanno migliorato le prestazioni. 
    Tutti i Ka6 sono dotati di gancio frontale per l’uso al traino e di gancio baricentrico per lancio al verricello. Ai diruttori è associato il freno che si aziona a fine corsa dell’attuatore e consiste in una lamina metallica che agisce per attrito sul battistrada della ruota del carrello monotraccia.
    Un totale di 1.300 KA6 di tutti i tipi sono stati costruiti e molti sono ancora in volo oggi. Anche nell'era di eleganti alianti in fibra di vetro o carbonio ad alte prestazioni, i KA6 sono ancora in grado di stupire e divertire e di intraprendere importanti voli di distanza tra i 300 km e talvolta i 500 km voli anche in condizioni di clima temperato.

    Oggi è molto ricercato per il favorevole rapporto costo/prestazioni e per la diffusione crescente di clubs che si dedicano ad alianti d’epoca o vintage.  
    E’ un capolavoro di falegnameria aeronautica avendo una fusoliera con struttura a guscio di compensato piegato su superfici sferiche. L’ala è a profilo concavo convesso con copertura in tela cucita. Per queste sue caratteristiche di volo e costruttive un esemplare di A. Schleicher Ka 6Cr è esposto al Deutsches Museum di Monaco di Baviera.

    Specs

    Peso a vuoto                                                180 kg
    Carico max ammissibile                                 120 kg
    Peso max decollo                                          300 kg
    Velocità max traino verricello ed auto              100 km/h
    Velocità max aerotraino                                  140 km/h
    Velocità max in aria calma      VNE                 200 km/h
    Velocità max in aria turbolenta                        140 km/h
    Addestramento primo periodo                          NO
    Stallo e vite                                                    SI
    Categoria                                                       Normale
    Fattori di carico                                              +4.0 / -2.0
    Efficienza max                                               1:29    


News / Events

NEWS EVENTS
Info

CONTACT
Copyright
All rights reserved.
Powereb by aeronauticsmedia.com
Follow us: