Follow us:
.
JODEL D-120 I-ACHI

BACK Description:

Wassmer - Jodel D 120 Paris Nice I-ACHI

I-ACHI è il numero di costruzione 304 costruito dalla Wassmer Aviation a Issoire Francia nel 1965 e acquistato nuovo dall'Aero Club di Alessandria il 20 novembre dello stesso anno. Ad Alessandria è stato impiegato soprattutto per scuola dove ha totalizzato quasi 1.600 ore di volo fino al 31 dicembre 1975.

A gennaio 1976 viene dato dall'Aero Club di Alessandria in esercenza illimitata al gruppo di amici Saracchi Fernando, Arcari Cesare, Blini Giuseppe che oltre a volarci con grande soddisfazione, provvedono anche a svolgere la manutenzione autorizzati in tal senso dal Registro Aeronautico Italiano.

Il 10 agosto 1991, I-ACHI effettua il suo ultimo volo dopo aver totalizzato circa 2.400 ore di volo senza subire incidenti e/o riparazioni e viene formalmente venduto ad Arcari Cesare.

Il restauro

Il velivolo dal 1991 è stato gelosamente custodito smontato in chalet costruito apposta da 5 mt x 10 dove è rimasto  a dormire  fino al 2012, anno in cui mi sono messo in pensione  e in cui ho avviato il processo di rimessa in efficienza sotto controllo del Club Aviazione Popolare sezione Cap Lombardia.

Il programma di rimessa in efficienza è entrato nel merito dello stato dei componenti strutturali e comandi, sostituzione del rivestimento alare e delle parti mobili, verniciatura e in generale una revisione dei vari componenti meccanici per assicurare il  successivo intervallo di vita. Ho mantenuto il più possibile il velivolo vicino alle condizioni originali di uscita dalla fabbrica da nuovo, con livrea identica in colori rosso e bianco e stesso pannello strumenti.

 Il lavoro che ho svolto con l'aiuto dei vecchi amici e nuovi appassionati ha prodotto un risultato molto soddisfacente e dal luglio del 2015 I-ACHI vola di nuovo con il suo Permit to Fly rilasciato da ENAC

Costruttore
Wassmer Aviation Issoire.
Wassmer non è più attiva e il velivolo Jodel D 120 è considerato orfano in quanto non più presente l’holder del Certificato di Tipo.

Nazione:
Francia

Anno:
I-ACHI è stato costruito nel 1965 con numero di serie 304

  • History
  • Specs
  • Media
  • History

    Lo Jodel D 120 soprannominato Paris-Nice, come da logo in rilievo sul suo cofano motore, è la versione gran turismo degli Jodel biposto perché dotato di un serbatoio carburante da 117 litri dei quali 115 utilizzabili, e in grado di volare a 170 km/h per quasi 5 ore con riserva di 15 litri percorrendo i circa 800 km sufficienti a coprire la distanza appunto da Parigi a Nizza. Derivato dal Jodel D 112 ma dotato di motore Continental C 90 12F con 90 cavalli e notevole miglioramento del confort, con insonorizzazione interno cabina, miglior aerazione, impianto di riscaldamento e spazio per bagaglio. Veniva venduto con radio VHF a 8 canali, indicatore di virata e opzionale un orizzonte artificiale e girodirezionale.

    Primo volo del prototipo costruito dalla Wassmer marche F-BHHM nel 1955. Fu battezzato Paris –Nice a seguito di un volo dimostrativo fatto senza scalo dalla signora Hrissa Chouridis da Lognes, pochi chilometri a sud di Parigi e Nizza senza scalo. Il D 120 è dotato di serie di un unico serbatoio carburante da 115 litri che gli conferiscono una autonomia di 5 ore alla velocità di crociera di 170 km/h.

    Su entrambi i lati cappottatura motore è fissato a rilievo in alluminio lucidato la scritta Paris Nice che diventa il logo del D 120.

    Certificato di Tipo N° 17 ottenuto il 13 Gennaio 1956

    A luglio 1956 è stato esteso il Certificato di Tipo alla versione Jodel D 120 R idonea al traino alianti per peso massimo di 370 kg con installazione di gancio di traino, installazione di radiatore olio e modifica alla parte inferiore della cappottatura motore per aumentare il flusso di uscita aria di raffreddamento motore. 
    Il 5 dicembre 1958 è stata fatta una estensione al Certificato di Tipo per il modello Jodel D 120 A dotato di aerofreni sulla parte centrale del ventre alare.

    Origini della macchina
    Il velivolo Jodel D 120 è stato costruito e venduto come aeroplano da turismo (vedi dépliant file allegato)

    Progettista:
    Progettista dello Jodel D 120 è il famosissimo Jean Delemontez, classe 1918 e scomparso nel 2015 a ben 97 anni. Delemontez è stato il progettista di tutti gli Jodel a partire dal Bebè Jodel monoposto del 1948 fino alla serie DR Delemontez Robin costruiti dalla Avion Robin.

    Data primo volo
    Prototipo marche F-BHHM ha volato la prima volta nel 1955

    Data entrata in servizio
    13 gennaio 1956

    Produzione
    Sono stati costruiti 341 esemplari dal 1955 al 1968. Esemplari ancora volanti: 86

    Impiego
    Turismo

    Uscita di linea
    1968

     

    Specs

    Tipologia
    Aereo da turismo

    Descrizione tecnica
    Biposto in legno e tela, ala bassa, carrello biciclo. Struttura alare in legno e tela con longherone a cassone attraversante la fusoliera che costituisce anche il sedile del pilota e copilota. Struttura di fusoliera in compensato, piano orizzontale con fisso e mobile mentre il verticale è una superficie unica tutto mobile. Carrello biciclo con carrello principale ammortizzato da tamponi di gomma. Carrellino posteriore Scott con fissaggio a balestra. Comandi convenzionali sdoppiati in cabina e senza flap.

    Motore Continental C 90 12 F da 90 cavalli dotato di avviamento elettrico. Elica in legno Evra. 

    Dimensioni

    Apertura alare: 8.22 m
    Lunghezza: 6.36 m
    Superficie: 12.7 m2

    Pesi:
    a vuoto 380 kg 
    MTOW 650 kg

    Velocità
    Vne                             245 km/h
    di crociera:                 170 km/h
    tangenza:                   10.000 ft
    autonomia:                 5 h

     

    Media


News / Events

NEWS EVENTS
Info

CONTACT
Copyright
All rights reserved.
Powereb by aeronauticsmedia.com
Follow us: