Follow us:
.
CESSNA O-1E 9H-ACB

BACK Description:

Il Cessna L-19 Bird Dog è un aereo leggero biposto in tandem da osservazione e collegamento, in pratica il derivato militare del Cessna 170. 

Il nostro 9H-ACB (61-2983) è della versione L-19E, una delle ultime realizzate e originariamente impiegato dall’Esercito Italiano con la MM61-2972 e marche EI-2 (numero di costruzione 305C-0029).

Assieme ad altri quattro analoghi velivoli, tutti e cinque surplus militare dell’Esercito Italiano, fu acquistato presso il governo degli Stati Uniti d’America e trasferito in volo da Viterbo a Malta nel gennaio del 1992. In seno alleArmed Forces of Malta (AFM), servì per gli scopi di addestratore, aereo d’osservazione, velivolo per il pattugliamento delle coste, aerofotografia e traino bersagli. Tanto agile e bello in volo, quanto da naso a terra, proprio durante un atterraggio sul Malta International Airport, il 5 maggio del 1993,  9H-ACB rimase incidentato subendo danni tali da classificarlo come non convenientemente riparabile. Relegato nell’hangar della componente aerea delle AFM presso lo stesso aeroporto di Luqa, vi rimase per i successivi otto anni quando, nel marzo del 2000, la flotta maltese di Bird Dog fu sostituita da quattro ex Royal Air Force BAe Bulldogs.

Mentre gli altri quattro L-19E, otto mesi più tardi, furono venduti in blocco ad un acquirente americano, 9H-ACB fu da subito ceduto in prestito permanente al Malta Aviation Museum (MAM) e qui esposto nella livrea originale dell’Esercito Italiano, la stessa adottata anche dalle AFM ad eccezione, ovviamente, delle insegne nazionali di appartenenza. Dopo un periodo di sola esposizione statica, 9H-ACB è stato restaurato e riportato alle condizioni di volo grazie al lavoro, la passione e la dedizione dello staff tecnico del MAM che ha impiegato ben due anni per completare tale progetto.

 

 

  • History
  • Specs
  • History

    Il Cessna L-19 Bird Dog, ridesignato successivamente O-1 Bird Dog, nacque dall'esigenza della United States Army di dotarsi di un aereo da osservazione, ricognizione e collegamento. Prodotto dalla Cessna Aircraft Company negli anni cinquanta, fu sviluppato per sostituire i Piper Cub L-4 e gli Stinson L-5 risalenti alla seconda guerra mondiale (con una vita operativa piuttosto breve poichè intelati) e venne impiegato a supporto delle truppe di terra già nella Guerra di Corea, prestandosi anche al servizio postale.
    Il 305A era un monomotore ad ala alta biposto in tandem e biciclo. Dotato di ampia finestratura per migliorare l'osservazione a terra, la parte posteriore della fusoliera era stata studiata in modo da fornire una vista direttamente sul retro, soluzione ribattezzata successivamente "Omni-View"; nella sezione centrale era inoltre previsto l'inserimento di pannelli trasparenti per consentire al pilota di avere una maggiore visuale verso l'alto. La U.S. Army stipulò con Cessna un contratto per la fornitura di oltre 400 esemplari ai quali venne assegnata la denominazione militare L-19A Bird Dog. Il prototipo Cessna 305, fece il primo volo nel dicembre del 1949 e la produzione in serie cominciò da lì a poco. Il nuovo velivolo venne immediatamente impiegato in azioni belliche durante la guerra di Corea fino al 1953. Dopo tale anno venne sviluppata una versione di addestramento al volo strumentale alla quale fecero seguito altre versioni caratterizzate dall'elica a passo fisso.
    L'ultima versione è la L19-E, caratterizzata da un incremento del valore di capacità di carico.
    La denominazione Bird Dog deriva dai compiti che l'aereo avrebbe dovuto svolgere sul campo, ovvero individuare il nemico come un segugio e volargli attorno per coordinare l'attacco dal suolo. Esso è ricordato soprattutto per il ruolo svolto nella guerra del Vietnam: qui venne impiegato inizialmente per l'osservazione dei tiri di artiglieria ma poi, una volta subentrata l'aeronautica, venne impiegato per il ruolo di segnalazione bersagli grazie ad una serie di razzi appesi sotto alle ali. L'ultimo Bird Dog in forza all'U.S. Army venne ufficialmente radiato nel 1974, in Italia in particolare fu operato dal RAL fino ai primissimi anni '90.

    Specs

    EQUIPAGGIO 2

    LUNGHEZZA 7.9 m

    APERURA ALARE 11 m

    ALTEZZA 2.3 m

    MINIMA DISTANZA DI DECOLLO SENZA VENTO 50 m

    MINIMA DISTANZA DI ATTERRAGGIO SENZA VENTO 72 m

    VELOCITA' MASSIMA 179 mph

    VELOCITA' DI CROCIERA 120 mph a 2.300 giri/min

    AUTONOMIA 3,5 ore per circa 600 km

    MOTORE Continental 0-470 da 213 HP


News / Events

NEWS EVENTS
Info

CONTACT
Copyright
All rights reserved.
Powereb by aeronauticsmedia.com
Follow us: