Follow us:
.
FOURNIER RF-5 I-TORR

BACK Description:

Acquistato nuovo dall’Aero club di Cremona, viene immatricolato il 23/12/1969.

A Cremona resta fino al 1976, dove viene utilizzato per l’ambientamento al volo degli allievi piloti di volo a vela e per voli turistici.

Viene venduto perché ritenuto non essere idoneo al club (..qualche atterraggio di troppo senza carrello estratto).

I nuovi acquirenti portano l’aereo a Firenze Peretola, dove resta fino al 1979.

Il nuovo passaggio di proprietà ad un acquirente residente sull’Isola d’Elba, comporta lo spostamento della base di esercizio per qualche anno a Marina di Campo, per poi ritornare a Firenze in quanto rimesso in proprietà dei precedenti acquirenti.

Nel 1994 Franco Bolzoni, grande animatore del Club Fournier Italia,  riporta l’aereo a Cremona, dove attualmente risiede.

L’aeroplano, progettato da Renè Fournier (93 anni e tuttora vivente) sotto la classificazione di “AVION PLANEUR” , nasce con la filosofia di rendere l’aviazione praticabile a tutti; ovvero sfruttare le caratteristiche di finezza aerodinamica degli alianti per poter volare con un motore di piccola cilindrata ad una velocità di crociera accettabile. 

In origine motorizzato dalla casa costruttrice Sportavia-Putzer di Dahlemer Binz in Germania con un Limbach 1700 cc da 60 cv., viene poi rimotorizzato con un Limbach 2000 da 80cv. ed elica Hoffmann a passo variabile, configurazione che permette una velocità di crociera di 100 nodi con un consumo di 14 lt. ora di benzina, preferibilmente automobilistica.

La Sportavia ha costruito circa 300 RF5 (biposto) e 300 RF4 (monoposto) tra la fine degli anni 60 e l’inizio degli anni 70, metà dei quali ancora in condizioni di volo.

Il Type Certificate è oggi tuttora in possesso della Tedesca E.I.S. Aircraft, Ditta che ha rilevato la Sportavia alla cessazione della sua attività, e che fornisce ancora ricambi e assistenza.


News / Events

NEWS EVENTS
Info

CONTACT
Copyright
All rights reserved.
Powereb by aeronauticsmedia.com
Follow us: