Follow us:
.
EDUARD KOVACIC

BACK

Mi chiamo Eduard Kovacic e sono un extra terrestre, arrivato sulla Terra il 24 settembre 1958 in un paesino della Croazia.

Il primo “avvistamento di macchine volanti” l’ho avuto all’età di 6 anni, quando un Antonov AN-2 agricolo atterrò su di un campo vicino al mio paese.

Immaginate la mia sorpresa quando la porta si è aperta ed è uscito “qualcosa”.

Ero sicuro che non potesse essere un uomo, perché gli uomini non volano, sapevo che solo gli uccelli volassero!

Mia mamma mi disse che era un aereo, e che la cosa che era uscita era un uomo, un PILOTA, decisi in quel momento che anche io dovevo volare.

Da quel momento sono passati molti anni, nel frattempo ho finito la scuola elementare, il liceo militare, l’accademia militare, sono diventato un ufficiale di carriera, mi sono sposato, ho comandato un battaglione, ho fatto la guerra e infine sono arrivato in Italia, ho azzerato il contatore e ho iniziato una vita nuova in un paese meraviglioso, fra gente per bene, però sempre fedele al mio motto “se una cosa non ha motore, non mi interessa “,

Ho acquistato moto, macchine sportive, barche, trattori, finchè all’età di 56 anni mentre a Mosca aspettavo un aereo in forte ritardo, ho pensato che sarebbe stato bello avere un aereo per partire senza problemi.

Mi sono messo subito alla ricerca su internet di aerei in vendita, ma i vari Piper e Cessna mi sembravano troppo comuni, ed essendo un appassionato di aerei militari decisi di comperarne uno ed è cosi che dopo tanti ostacoli ho acquistato un Soko Galeb G2, un jet addestratore e caccia leggero proveniente dall’Aeronautica Militare dell’ex Jugoslavia.

Ovviamente non sapevo ancora se avrei superato la visita medica e nemmeno se fossi stato in grado di conseguire la licenza di volo!

In sei mesi ho ottenuto licenza PPL quasi vivendo in aeroporto e l’anno successivo tutte le “carte” per poter volare su aerei ex militari classificati in Annex A1.

Immediatamente è cominciato il restauro del Galeb che è durato un anno.

Successivamente ho trovato un altro aereo che mi piaceva uno Yakovlev YAK 52, trainer basico e acrobatico dell’aeronautica russa.

Visitando l’azienda che stava restaurando il mio YAK 52 ho notato un altro aereo simpatico, il Bulldog 100, anche lui nato come trainer basico, ma nella Royal Air Force, anche lui è in fase di restauro!

Sono da poco entrato in HAG Italia, certo di far parte di un bel gruppo di appassionati di aerei storici come me.

 




News / Events

NEWS EVENTS
Info

CONTACT
Copyright
All rights reserved.
Powereb by aeronauticsmedia.com
Follow us: